"Un'idea che finalmente siamo riusciti a realizzare" sono le prime parole di Vilma Milesi e Bruno Sonzogni, coreferenti della sede territoriale di San Pellegrino Terme della Croce Rossa Italiana, facente parte del Comitato di Bergamo.

"Siamo felicissimi, da tanti anni volevamo organizzare un evento che coinvolgesse la popolazione e i villeggianti, permettendoci di farci conoscere e di stare insieme a loro che normalmente sono abituati a vederci in divisa durante i servizi e le attività che svolgiamo ogni giorno".

Per la prima volta quest'anno presso il centro sportivo di Lenna, in via delle Industrie, da venerdì 28 a sabato 29 Giugno, una festa di Croce Rossa, organizzata interamente dai volontari, (tanti giovanissimi), della sede territoriale di San Pellegrino Terme che hanno deciso con entusiasmo di portare avanti questo progetto.

 

 

Si potrà vivere la Croce Rossa sotto l’aspetto del divertimento e del piacere di stare insieme.

L’inizio sarà alle ore 17 con attività e spettacoli per bambini (ci sarà la possibilità di assistere a spettacoli di magia, partecipare all’ attività Truccabimbi e i più piccini, accompagnati dai volontari, potranno esplorare l'ambulanza). Dalle 19 happy hour e apertura delle cucine, a seguire divertimento con dj set fino a tarda sera.

Il ricavato dell'evento sarà interamente devoluto al Comitato di Bergamo della Croce Rossa a supporto dei vari servizi e attività dedicati ai più fragili.

Si ringrazia il Comune di Lenna per l'ospitalità, il gruppo Alpini di Foppolo per il prezioso aiuto nella organizzazione e il Presidente Maurizio Bonomi, (promosso da pochi giorni alla carica di Presidente Regionale), che fin da subito ha spronato i volontari fornendo importante supporto.

 

Pubblicato in Progetti giovani
Etichettato sotto

È stato presentato, all'ultima assemblea dei Soci, il Bilancio Sociale 2023 del Comitato di Bergamo della Croce Rossa Italiana.

Il Bilancio Sociale è uno strumento utilissimo che viene messo a disposizione di Soci e Sostenitori, con l’obiettivo di fornire una panoramica sulle attività svolte, garantendo trasparenza e verificabilità delle informazioni in esso contenute.

All’interno del documento sono riportate le seguenti informazioni:

  • Risultati economici
  • Impatto sociale delle attività svolte
  • Impatto dell’organizzazione sulla popolazione

Con questi dati CRI Bergamo intende non solo dimostrare il proprio sviluppo organizzativo e professionale, ma mettere a disposizione di chiunque lo desideri gli aspetti oggettivi per comprendere meglio gli obiettivi e le proposte attuate o da attuare.

Tutti ne possono prenderne visione per conoscere meglio il Comitato CRI di Bergamo e le attività svolte che lo scorso anno hanno visto Volontari e Dipendenti impegnati in progetti sociali in aiuto alla parte di popolazione e utenza più fragile tra cui anziani, senza dimora, ecc.

È doveroso un sentito ringraziamento rivolto alle Persone e alle Aziende che con spirito di umana e solidarietà hanno permesso di sviluppare e incrementare importanti progetti.

Pubblicato in News sviluppo

Torna, alla sua terza edizione il Concerto per l’Europa, il 9 maggio alle ore 20.30 presso l’Auditorium del Seminario Vescovile in città alta a Bergamo.

 L’evento intende offrire alla città di Bergamo un momento di riflessione sul tema dell’Europa e sulle motivazioni per cui è stata istituzionalizzata una giornata ad essa dedicata.

L’iniziativa è organizzata da Proloco Bergamo, in collaborazione con l’Assessorato alla Pace del Comune di Bergamo e con il contributo del Consiglio regionale della Lombardia, Fondazione Banca Popolare di Bergamo, Fondazione Asm, Ente Bergamaschi nel mondo e Bim Bergamo.

Le parole chiave del concerto saranno pace, democrazia, condivisione e solidarietà.

Il Concerto sarà un’occasione gioiosa e leggera in cui trattare argomenti importanti; si svolge proprio ad un mese dalle elezioni europee: l’obiettivo sarà quello di sensibilizzare la cittadinanza e soprattutto i giovani su un tema così attuale. La musica unisce e ha la capacità di accogliere la partecipazione del pubblico facendo passare in modo efficace un messaggio importante.

Uno sguardo viene dato alla solidarietà con la presenza del Comitato di Bergamo della Croce Rossa Italiana che il giorno prima festeggia il 160° proprio nella Giornata Internazionale della Croce Rossa che conta oltre un milione di volontari in tantissimi paesi del mondo.

Sul palco per l’occasione sarà presente un’orchestra di quattro fiati e un quintetto ritmico guidati dal Maestro Paolo Favini, e due voci, Nadia Bassano e Marco Daniele Ferri.

La musica italiana degli anni ’60 e ’70 che verrà proposta può essere considerata patrimonio della musica europea, in quanto ci saranno brani di Celentano, Mina, Vanoni e altri, che hanno fatto la storia della musica.

LA STORIA DELLA GIORNATA

“La Giornata dell'Europa, che si svolge ogni anno il 9 maggio, celebra la pace e l'unità in Europa. La data segna l'anniversario della storica dichiarazione in cui l'allora Ministro degli Esteri francese Robert Schuman espose l'idea di una nuova forma di cooperazione politica in Europa, che avrebbe reso impensabile la guerra tra le nazioni europee. La proposta di Schuman è considerata l'atto di nascita di quella che oggi è l'Unione europea.” (dal sito della Comunità Europea).

Nel 1950 con la sua dichiarazione, Schuman presentò una proposta per la gestione delle riserve di carbone e acciaio, auspicando una collaborazione tra Francia e Germania. Il suo piano in realtà era decisamente molto più articolato. Di fatto con lui nascono l’idea e il sogno europeo, che avrebbero portato alla nascita dell’Unione europea.

Inizialmente la Giornata dell’Europa si celebrava il 5 maggio, in ricordo della fondazione del Consiglio d’Europa, avvenuta il 5 maggio del 1949. Lo spostamento al 9 maggio avvenne in seguito al summit di Milano, avvenuto nel 1985. Si decise in quell’occasione di celebrare l’Europa il 9 maggio, giorno della capitolazione della Germania Nazista e della fine, per quanto riguarda l’Europa, dell’incubo della Seconda Guerra Mondiale.

IL CONCERTO

Proloco Bergamo è ideatrice e organizzatrice del Concerto, con la Direzione Artistica di Roberto Gualdi.

Il Concerto gode dell’alto patrocinio del Parlamento Europeo e del patrocinio di Commissione Europea – rappresentanza a Milano, Regione Lombardia, Provincia di Bergamo, Camera di Commercio di Bergamo e Confartigianato Imprese Bergamo.

GLI ARTISTI
  • DIRETTORE Maestro Paolo Favini
  • VOCE Nadia Bassano
  • VOCE Marco Daniele Ferri
PAOLO FAVINI EVOLUTION BAND
  • Paolo Favini Direzione musicale | Arrangiamenti |Saxes
  • Claudio Tripoli Sax alto | Flauto
  • Alberto Macciola Sax baritono
  • Fabio Bau Tromba | Flicorno
  • Dario Spezia Chitarre
  • Edoardo Maggioni Pianoforte
  • Fabrizio Bernasconi Tastiere
  • Francesco Carcano Basso elettrico
  • Fabio Mastellaro Batteria
Il PROGRAMMA prevede i migliori brani della musica italiana degli anni ’60 e ’70.
  • Inno di Mameli
  • Inno alla Gioia
  • Insieme
  • Il mondo
  • Vorrei che fosse amore
  • Insieme a te non ci sto più
  • Io che amo solo te
  • E la chiamano estate
  • Sapore di sale
  • Mi ritorni in mente
  • C’era un ragazzo
  • E se domani
  • Tintarella di luna
  • Se telefonando
  • Stasera che sera
  • Il tuo bacio è come un rock
  • Piazza grande
  • Estate
  • Figli delle stelle
  • Il triangolo
  • Blu l’amore è blu
  • Domani è un altro giorno

 

Al termine del concerto sarà possibile lasciare una libera donazione a favore della Croce Rossa Italiana - Comitato di Bergamo e di Proloco Bergamo per il sociale.

 

PRENOTA QUI IL TUO POSTO GRATUITO SCARICA QUI IL PROGRAMMA

Pubblicato in News sviluppo

Durante la Festa che vede tutti più altruisti, con un piccolo dono ci siamo posti l’obiettivo di non discriminare bambini e famiglie che non possono, per motivi economici, avere beni di prima necessità o un giocattolo nuovo.

 

L’albero di Natale e i suoi colori con le mille luci hanno un forte impatto sulla nostra emotività, per questo si presta a fare da recettore ed accogliere doni.

Almeno per questo periodo, vogliamo con semplicità portare “gioia”, e ricordare che esistono poche cose al mondo che riescono a scaldare anche i cuori più freddi.

Per questo motivo, il Comitato CRI di Bergamo, ha organizzato diverse iniziative che prevedono la raccolta di beni di prima necessità e giocattoli:

  • A Bergamo torna "L'Albero Solidale", raccolta di giocattoli che saranno destinati ai bambini di famiglie bisognose con l'intento di permettere anche a loro di gioire di un piccolo dono nonostante la difficoltà economica della propria famiglia.
    L'iniziativa, promossa dal gruppo Giovani della sede di Bergamo, vorrebbe coinvolgere la popolazione della città.
  • A Villa d'Almè, il gruppo giovani con l'ausilio del "Centro Primo Aiuto della Caritas" e della "Conferenza San Vincenzo", promuove "l'Albero dei doni" sotto al quale verranno posizionati beni di prima necessità di ogni genere donati da chi vuole contribuire in qualche modo a rendere "speciale" il Natale dei "meno fortunati"; per raccogliere i doni, i giovani vi aspettano a Villa d'Almè in via Maresciallo L. di Bernardo 14 sabato 16 e domenica 17 dicembre.
  • La sede territoriale di San Pellegrino Terme sarà in Piazza per la vendita dei Panettoni di Croce Rossa a Zogno nella giornata del 12 dicembre e a Piazza Brembana nella giornata del 15 dicembre.
    Inoltre, sempre la Sede Territoriale di San Pellegrino Terme, collaborerà durante il mese di dicembre con alcuni supermercati della Val Brembana nei pressi dei quali sarà possibile lasciare un contributo per l'acquisto del "panettone in sospeso" che verrà poi donato alle famiglie del territorio più bisognose.
Pubblicato in News giovani

Con provvedimento dell'8 settembre 2023 il Volontario Danilo Di Febo è stato nominato nuovo Delegato Obiettivo Emergenza del Comitato di Bergamo.

Il Presidente Maurizio Bonomi e l'intero consiglio direttivo del Comitato di Bergamo rivolgono un grosso augurio di buon lavoro a Danilo ed un doveroso ringraziamento al predecessore Claudio De Maio per il lavoro svolto.

 

Conosciamolo meglio

Danilo Di Febo, ingegnere e radioamatore nella vita privata, è istruttore di Protezione Civile, Istruttore Telecomunicazioni e Monitore all’interno dell’associazione della Croce Rossa Italiana.
Volontario dal 1995 nella sede di Silvi (TE), attuale Comitato Di Roseto degli Abruzzi, è arrivato al Comitato di Gavirate (VA) nel 2014 e dal 2017 nel comitato di Treviglio (BG).

Attualmente è in forza al Comitato di Bergamo dove ricopre il ruolo di Delegato Area Operazioni Emergenza e Soccorsi.
In passato è stato coinvolto in diverse emergenze, a cominciare dall’alluvione di Pineto 1998, Emergenza neve 2001, Terremoto de L’Aquila del 2009 fino all’ emergenza COVID-19.

"Nel 2010 ho intrapreso il corso di Istruttore nazionale di Protezione Civile in Trentino - racconta Danilo - e da allora mi sono dedicato sempre di più alla formazione del personale volontario e della popolazione, perché ritengo indispensabile diffondere le più corrette manovre di rianimazione da un lato e di comportamento in caso di emergenza dall’altro al fine di rendere più consapevoli sia i volontari che i cittadini. In fondo, la protezione Civile sei anche tu."

Ad oggi ricopre anche il ruolo di delegato Provinciale per l’Area Operazioni Emergenza e Soccorsi.

Nel caso aveste bisogno di contattarlo potete utilizzare i seguenti recapiti:

Mobile: +39-328-0822726
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Benvenuto Danilo e buon lavoro!

Un nuovo capitolo nella tutela della salute e della sicurezza dei cittadini di San Pellegrino è pronto a prendere il via, con un evento di grande rilevanza.

Il 16 settembre alle ore 17 si terrà la cerimonia di inaugurazione della nuova ambulanza che sarà un prezioso supporto per i servizi di emergenza nell'area.

L'acquisizione di questa ambulanza, dedicata ai servizi di emergenza e urgenza 112 e ai servizi territoriali a supporto dei residenti della Valle, è stata resa possibile grazie alla partecipazione e all'assegnazione di finanziamenti attraverso il Bando Operazione 7.4.01 - noto come "Incentivi per lo sviluppo di servizi in favore della popolazione rurale", un programma all'interno della Misura 7- Azione 14 "Servizi di base e rinnovamento delle zone rurali" promosso dal G.A.L. Valle Brembana.

La cerimonia di inaugurazione dell'ambulanza sarà un momento di grande importanza per la Croce Rossa Italiana, Comitato di Bergamo - Sede di San Pellegrino Terme. 

L’appuntamento è per sabato 16 settembre 2023 a partire dalle ore 17:00 presso la sede operativa di Lenna, in via Piazza IV Novembre e sarà aperto a tutti coloro che desiderano unirsi a questa celebrazione.

Subito dopo la cerimonia di inaugurazione, i partecipanti saranno invitati a condividere un rinfresco nel parco adiacente alla sede operativa. Sarà un momento di gioia e condivisione, un'opportunità per celebrare insieme il conseguimento di questo importante traguardo. La nuova ambulanza rappresenta un significativo passo avanti nella fornitura di servizi di emergenza sanitaria nella zona, dimostrando l'impegno costante nell'assicurare la sicurezza e il benessere della comunità di San Pellegrino. 

Unisciti a noi per celebrare questo momento di crescita e miglioramento dei servizi di soccorso.

Pubblicato in News salute
Etichettato sotto

Sarà il Teatro Donizetti il primo bene culturale di Bergamo ad essere protetto dallo Scudo Blu, l’emblema riconosciuto a livello internazionale, previsto dalla Convenzione dell’Aja del 14 maggio 1954 per la protezione dei beni culturali nei conflitti armati. La cerimonia inaugurale si terrà sabato 3 giugno, alle 18,15, in occasione della Donizetti Night, la festa musicale dedicata al celebre compositore orobico.

L’apposizione è la prima nella provincia di Bergamo e rientra in “Uno Scudo per la cultura”, progetto con cui Croce Rossa Italiana Comitato di Brescia, col supporto di Croce Rossa Italiana Comitato di Bergamo, punta ad apporre lo Scudo Blu su 20 beni culturali tra le due città Capitale Italiana della Cultura 2023.

Il progetto rientra nel solco della campagna "Il futuro ha una lunga storia. Proteggiamola”, avviata nel 2022 da Croce Rossa Italiana, in quanto ente promotore di Diritto Internazionale Umanitario. Visto quanto accaduto nella Seconda Guerra Mondiale, infatti, con la Convenzione dell’Aja del 1954 gli Stati firmatari – tra cui l'Italia - si sono impegnati a predisporre in tempo di pace le azioni necessarie a prevenire i rischi legati ai conflitti armati, tra cui proprio l’individuazione dei beni culturali destinatari dello Scudo Blu, descritto nella stessa Convenzione. In Italia, l'applicazione è stata molto inferiore alle esigenze del territorio e il contenuto stesso della convenzione non è stato adeguatamente diffuso nemmeno tra gli addetti ai lavori, nonostante i conflitti recenti anche in Europa dimostrino come i beni culturali siano un obiettivo strategico delle forze in campo.

Con la campagna nazionale, è stato avviato un percorso che ha portato alla sottoscrizione di un protocollo con l'Anci, per promuovere all'interno dei territori l'individuazione di beni destinatari dello Scudo Blu, attraverso un lavoro di collaborazione tra i comitati di Croce Rossa (enti proponenti), Comuni, gestori, Soprintendenza.

“Uno Scudo per la cultura” fa di Brescia e Bergamo un grande “laboratorio” per implementare una procedura replicabile anche a livello nazionale. Oltre ai 20 Scudi che saranno affissi nel corso del 2023, altro obiettivo fondamentale è di formare ed informare in merito al valore di questo emblema internazionale, con progetti, convegni ed eventi sia per la popolazione che per un target più specialistico (forze dell’ordine, operatori museali, enti pubblici) fino ad arrivare alle scuole. Il progetto ha ricevuto il contributo del Bando Capitale della Cultura 2023, emanato congiuntamente da Fondazione Cariplo, Fondazione della Comunità Bresciana e Fondazione della Comunità Bergamasca ed ha inoltre il supporto di CNA Brescia e di BCC dell’Agrobresciano.

«La protezione dei beni culturali è un percorso che non si esaurisce nell’apposizione dello Scudo Blu - commenta Maurizio Bonomi, presidente Croce Rossa Italiana Comitato di Bergamo -. Individuare i beni meritevoli di tutela significa, infatti, riconoscere la loro importanza innanzitutto per la comunità locale, che attorno ad essi costruisce la propria identità, ma anche per l’intera umanità, in quanto vuol dire evidenziare il valore storico, culturale, artistico, sociale, che si andrebbe a perdere qualora il bene fosse distrutto o depauperato».

Il primo importante step del progetto è stata la delibera firmata dal Comune di Bergamo il 4 maggio scorso, che indica l’elenco dei beni culturali oggetto di protezione internazionale: Piazza Duomo, Piazza Vecchia, Accademia Carrara, Chiesa di S. Spirito, Mura Veneziane, Ex Complesso conventuale di S. Agostino, Ex Complesso monastico di Astino, Teatro Donizetti. Per l'apposizione dello Scudo su tutti i beni, è prevista l’autorizzazione della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Bergamo e Brescia.

«La delibera comunale - spiega Carolina David, presidente Croce Rossa Italiana Comitato di Brescia e istruttrice di Diritto Internazionale Umanitario - approvata dal Comune, su proposta di Croce Rossa dopo la consultazione con gli enti interessati, è l’atto ufficiale fondamentale per innescare il processo virtuoso di protezione dei beni culturali nei conflitti armati, in quanto attesta la volontà della comunità, rappresentata dalla sua più alta istituzione, di prendere tutte le misure possibili per evitare il danneggiamento o la distruzione del bene».

La delibera di Bergamo, come quella di Brescia, è stata trasmessa anche agli uffici del Ministero della Cultura che, anche su sollecitazione di Croce Rossa Italiana, sta lavorando alla predisposizione di un albo nazionale in cui saranno inseriti tutti gli Scudi Blu, che avrà valore a livello internazionale.

«La Capitale della Cultura di Bergamo e Brescia – commenta l'assessore alla Cultura del Comune di Bergamo, Nadia Ghisalberti - si fonda su valori importanti, non ultimo, ovviamente, quello della pace. Ne è testimonianza una delle ultime e più significative iniziative del nostro progetto, quel "Culture for Peace" che la scorsa settimana ha portato 2 premi Nobel ad affrontare il tema della Pace - in Ucraina e in Iran – sul palco del nostro Teatro Sociale. E la pace è un valore fondante di tutti i sistemi culturali: proprio qualche giorno fa, UNESCO ha annunciato che la guerra mossa dalla Russia in Ucraina è costata circa 2,6 miliardi di dollari di danni al patrimonio e ai siti culturali del Paese, un danno incalcolabile all'identità stessa ucraina e degli ucraini. Non a caso la convenzione de L'Aja prevede di individuare i luoghi e i beni culturali da proteggere, un lavoro, questo, da fare in tempo di pace. Quale anno migliore per sviluppare questa attività, se non quello della Capitale della Cultura? Non è un caso, inoltre, che si inizi questo percorso di individuazione proprio dal Teatro Donizetti, l'ultimo bene culturale al quale la nostra Amministrazione ha garantito un futuro attraverso un certosino lavoro di restauro, che ha consentito di restituire ai bergamaschi il teatro in tutto il suo splendore».

Lo Scudo Blu al Teatro Donizetti

Il 3 giugno, l’affissione al Teatro Donizetti aprirà la Donizetti Night, volto estivo del festival Donizetti Opera diretto da Francesco Micheli con la direzione musicale di Riccardo Frizza, realizzata dalla Fondazione Teatro Donizetti: 20 spazi e palcoscenici diversi ospiteranno più di 60 appuntamenti fra musica, parole e danza.

La cerimonia di inaugurazione dello Scudo Blu sarà alle 18,15, alla presenza di autorità civili, militari e religiose. Dopo l’apertura con gli inni d’Italia e di Croce Rossa, sono previsti alcuni brevi interventi istituzionali. Ai presenti sarà distribuita la cartolina dedicata allo Scudo Blu del Donizetti, che ne illustra il significato e le ragioni per cui è stato scelto il Teatro, ovvero la sua rappresentatività per la comunità, che lo percepisce come custode della sua storia, luogo di cultura e spazio sociale che contribuisce a consolidare l’identità collettiva.

Lo Scudo, infatti, è simbolo di protezione non solo del bene architettonico ma, in senso più ampio, del valore civico del teatro e del suo ruolo di luogo dedicato all'arte.

«Come Fondazione Teatro Donizetti – sottolinea il presidente Giorgio Berta – siamo molto onorati di ricevere lo Scudo blu per il nostro Teatro, in coincidenza poi con una attività così significativa per tutti come la Donizetti Night, volto popolare e senza barriere della nostra programmazione musicale, ideata da Francesco Micheli. Il Donizetti è per la città un simbolo di accoglienza e coinvolgimento, di produzione culturale e divulgazione per tutti, dalle scuole agli adulti. Il recente restauro, il senso di appartenenza dimostrato dai nostri mecenati e sponsor, l'impegno dimostrato anche nelle fasi più buie della pandemia, dimostrano quanto Bergamo ami questo luogo e quello che vi viene realizzato».

Il Teatro sarà inserito nel sito www.scudoperlacultura.it, che conterrà una mappa con tutti gli Scudi Blu di Bergamo e Brescia e proseguirà poi con Pesaro, prossima Capitale Italiana della Cultura, con cui, a fine anno, avverrà il passaggio di testimone. Croce Rossa Italiana Comitato di Pesaro sarà infatti invitata nella cerimonia di chiusura di tutto il progetto, per un’ideale consegna della staffetta, affinché possa continuare l’opera di protezione dei beni culturali attraverso lo Scudo Blu, quale eredità dei Comitati di Croce Rossa alle città Capitale Italiana della Cultura.

Il contributo dal bando Bergamo Brescia Capitale Italiana della Cultura 2023

Bergamo Brescia Capitale Italiana della Cultura 2023 vede il coinvolgimento attivo di Fondazione Cariplo insieme a Fondazione della Comunità Bergamasca e Fondazione della Comunità Bresciana. Le tre Fondazioni, partner istituzionali dell’iniziativa, hanno individuato, attraverso un bando dedicato e un Comitato di valutazione congiunto, 92 progetti provenienti dalle comunità di Bergamo e Brescia, sostenuti con un contributo complessivo di 3,5 milioni di euro. Si tratta di un ricco palinsesto di iniziative in grado di favorire la partecipazione dei cittadini, con una particolare attenzione alle fasce di popolazione con minori opportunità di fruizione culturale e agli abitanti delle aree del territorio più marginali e geograficamente più distanti dai due comuni capoluogo. Di Bergamo Brescia Capitale della Cultura 2023 interessa, più di quello che accade, ciò che resta. Per questo le Fondazioni di comunità non sono “sponsor” di eventi o progetti, ma agiscono in alleanza con le istituzioni locali e del Terzo settore per promuovere – attraverso il metodo della co-progettazione – crescita culturale e sociale, benessere, sviluppo sostenibile e duraturo per le comunità, di cui sono un solido riferimento.

Pubblicato in News principi

La GARA DI PRIMO SOCCORSO REGIONALE PER VOLONTARI CRI è una manifestazione che si svolge ogni anno, in ogni regione e in una località sempre diversa, che vede gareggiare squadre dei Comitati di Croce Rossa.

Le squadre in gara si sfideranno per rappresentare la nostra Regione alla Gara Nazionale che quest’anno si svolgerà a settembre a Caserta.

 

Quest’anno, per la prima volta, parteciperà anche il nostro Comitato di Bergamo.

Quando?  sabato 3 giugno 2023

Dove? Parco Museo del Volo “VOLANDIA” in Somma Lombardo (VA).

 

Le squadre partecipanti alla Gara Regionale di Primo Soccorso Lombardia sono 16:

  • COMITATO DI BERGAMO
  • COMITATO DI BERGAMO HINTERLAND
  • COMITATO DI BRESCIA
  • COMITATO DI CASATENOVO
  • COMITATO DI CERMENATE
  • COMITATO DI COLICO
  • COMITATO DI COMO
  • COMITATO DI CREMA
  • COMITATO DI GALLARATE
  • COMITATO DI LEGNANO
  • COMITATO DI LOMAZZO
  • COMITATO DI MEDIOVERBANO
  • COMITATO DI MONZA
  • COMITATO DI NOVA MILANESE
  • COMITATO DI SAN DONATO MILANESE
  • COMITATO DI SESTO SAN GIOVANNI

 

La giornata sarà, in linea di massima, caratterizzata da:

  • CERIMONIA DI APERTURA
  • GARA
  • PREMIAZIONI
  • CENA CON “FESTA” APERTA A TUTTI

 

La Gara si svolgerà in questo modo: ogni squadra - composta da 6 partecipanti + 1 accompagnatore – affronterà 16 scenari di eventi medici/traumatici in modalità di Primo Soccorso adeguato al 118 ( non ci saranno mezzi di soccorso, ogni partecipante avrà con sé uno zaino contenente il materiale a disposizione per effettuare un primo soccorso, ma si potranno utilizzare tecniche/effettuare valutazioni acquisite anche grazie al corso/attività di 118). In questa manifestazione saranno presenti, oltre ai partecipanti alla Gara e al loro accompagnatore, anche altri volontari CRI in qualità di truccatori, simulatori, giudici ecc.

In vista della volontà di molti di sostenere il proprio Comitato in gara o anche solo per trascorrere una giornata all’insegna del divertimento, sono state proposte diverse modalità di registrazione in qualità di SUPPORTER, sia per “noi” sia per i nostri amici NON Soci CRI (vedi modulo iscrizione – link: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSfORIlNtxDKqj5rxjgld6FEmE4Iv_tOHwu8fgKVHxtZFxlPcA/viewform )

NB: Per la tipologia “SUPPORTER PREMIUM” sono garantiti 10 posti a squadra; superati i posti consentiti, le iscrizioni in esubero saranno ammesse fino ad esaurimento posti, in ordine di presentazione dell’iscrizione.

Il termine per le iscrizioni per ogni tipologia di supporter è fissato per il giorno 24 maggio 2023. Per colori che in un secondo momento volessero aggiungersi come supporter, non sarà possibile usufruire di pranzo/cena CRI e della tariffa agevolata. Sarà comunque possibile entrare a VOLANDIA e seguire la gara con il normale prezzo del biglietto previsto dal listino prezzi del museo e usufruire del normale servizio di ristoro disponibile all’interno.

NOTE GENERALI:

  • Ingresso presso il museo del volo gratuito fino ai 3 anni
  • L’ingresso al Parco e Museo del Volo "VOLANDIA" è gratuito ai possessori della tessera Abbonamento Musei Lombardia (è fatto d’obbligo giungere all’accredito presentandola – in caso di mancata esibizione si applicherà il costo della formula supporter scelta in fase di iscrizione)
  • L’ingresso al Parco e Museo del Volo "VOLANDIA" per chi non effettua iscrizione tramite apposito modulo entro il termine stabilito sarà possibile con il costo previsto dal listino della struttura
  • Il pagamento avverrà solo in CONTANTI durante l’accredito con il rilascio di regolare ricevuta
  • Il pagamento dei supporter NON SOCI CRI sarà inserito nella ricevuta del SOCIO CRI accompagnatore
  • Presenza di parcheggio pubblico , gratuito non custodito – non è prevista per i supporter area dedicata anche se giunti con mezzi CRI
  • Tutti gli iscritti riceveranno via e-mail conferma di avvenuta registrazione il giorno 30.05.2023; in caso di mancata ricezione inviare un’e-mail a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Presso Volandia sono presenti aree dedicate al pranzo e sono presenti anche bar e ristoranti
Pubblicato in News salute

Immaginate migliaia di persone nelle piazze e nei centri commerciali di 19 Regioni d’Italia che, contemporaneamente, sulle note musicali di Stayin’ Alive, applicano il massaggio cardiaco, a ritmo musicale, su migliaia di manichini stesi a terra. È la maratona organizzata dalla Croce Rossa Italiana per celebrare il World Restart a Heart Day (WRAHD), l’iniziativa lanciata dall’International Liaison Committee on Resuscitation (ILCOR) che vuole sensibilizzare le persone sull’importanza delle manovre salvavita

Obiettivo dell’iniziativa CRI: arrivare a 1 milione di compressioni toraciche coinvolgendo le persone mentre fanno la spesa o magari passeggiano per le strade delle principali città d’Italia. 

La maratona a Bergamo

I Volontari del Comitato di Bergamo saranno impegnati nella giornata di domenica 16 ottobre per raggiungere questi obiettivi coinvolgendo quante più persone possibili perché “Tutti i cittadini del mondo possono salvare una vita”. 

Sarà allestito uno spazio in Piazza Pontida nel centro di Bergamo dove dalle 9 alle 18 gli istruttori faranno dimostrazioni di massaggio cardiaco. Durante la giornata saranno organizzati due tentativi di raggiungere il record, il primo alle ore 10 e il secondo alle 16.

L’importanza della Rianimazione cardio-polmonare

Durante i primi minuti di arresto cardiaco nell’adulto, infatti, una certa quota di ossigeno è ancora presente nel sangue e nei polmoni, per cui, le compressioni toraciche iniziate immediatamente potrebbero salvare centinaia di migliaia di vite ogni anno. La possibilità che una vittima di arresto cardiaco possa sopravvivere dipende quindi dal tempo perché, in assenza di manovre rianimatorie, i danni ai suoi organi e in particolare al cervello, diventano irreversibili in pochissimi minuti. La rianimazione cardiopolmonare (RCP) effettuata negli istanti successivi all’arresto, aumenta la percentuale di sopravvivenza del paziente da due a quattro volte. 

Le statistiche 

A causa di questo evento, in Europa e negli Stati Uniti, circa 700.000 persone muoiono ogni anno, 50.000 di essi in Italia. Il 70-80% di tali eventi avviene nelle abitazioni private, 1/3 degli eventi accade, invece, sul posto di lavoro o in strada. Dopo un arresto cardiaco extraospedaliero, la percentuale totale di sopravvivenza è del 2-10%. Questa percentuale sale al 20%, 30%, 50%, 70-80% a seconda del grado di diffusione dei defibrillatori semiautomatici esterni a livello territoriale. Nonostante la possibile efficacia e l’alto grado di sicurezza sia della RCP, sia della defibrillazione con DAE, sono poche le vittime di arresto cardiaco che vengono soccorse dai testimoni. Dai dati EuReCa One pubblicati nel 2014 in Europa, si stima che in Italia questo avvenga in meno del 30% dei casi rispetto ad una media europea del 47.4%. Se si considera che nel nostro Paese avvengono più di 65.000 arresti cardiaci all’anno, è possibile calcolare un numero altissimo di morti legate a questo evento, pari a circa 46.000 ogni anno.

Ufficio stampa Croce Rossa Italiana - Comitato di Bergamo

Benjamin Lodetti (Responsabile) 366 198 3331 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Massimo Doneda (rapporti con i media) 338 898 5341 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pubblicato in News salute

Sabato 1 ottobre presso gli Istituti Natta e Quarenghi di Bergamo si svolgerà la sesta edizione della giornata dedicata all’insegnamento delle manovre di rianimazione cardiopolmonare e uso del defibrillatore, ai ragazzi delle scuole superiori di Bergamo.
Anche quest'anno parteciperanno gli istruttori di Croce Rossa Italiana e delle associazioni locali di soccorso Anpas, Fvs, Faps e Areu.
Ben 500 ragazzi verranno abilitati ad effettuare le manovre di RCP con defibrillatore, oltre ai 2.500 ragazzi formati nelle precedenti edizioni.

https://www.settimanaviva.it/

Pubblicato in News salute

Venerdì 16 settembre 2022 sono stati presentati due nuovi corsi per aspiranti Volontari di Croce Rossa organizzati presso la sede del Comitato di Bergamo.

Un terzo corso sarà presentato giovedì 13 ottobre alle ore 20.30 a San Pellegrino Terme.

Saranno in totale 90 gli aspiranti Volontari che, al termine del percorso formativo, potranno entrare a far parte della grande famiglia della Croce Rossa!

Il corso base per aspiranti Volontari di Croce Rossa

Il corso di formazione per Volontari della Croce Rossa Italiana ha lo scopo di porre il futuro Volontario CRI in condizione di conoscere le sue responsabilità all’interno dell’Associazione, nonché le principali attività svolte dalla Croce Rossa a carattere internazionale, nazionale e locale.

Il corso fornisce nozioni relative alla storia dell’Associazione e del Movimento Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, nonché della sua azione. Tratta il tema oggi attualissimo del Diritto Internazionale Umanitario. Mira a diffondere e rinforzare i Principi Fondamentali, sensibilizzando alla cultura ed ai valori del Movimento.

Il corso è arricchito da nozioni relative alla Sicurezza, all’analisi dei bisogni e alla progettazione. Inoltre, ricordando che la prima vocazione della Croce Rossa è stata quella di soccorrere i feriti lì ove nessun altro lo faceva, a conclusione sarà affrontato il tema del primo soccorso, che prevede sia una parte teorica che pratica.

Al termine del corso, per chi supera il colloquio finale, è previsto un periodo tirocinio durante il quale il Volontario ha la possibilità di conoscere e sperimentare le attività di Croce Rossa.

Cosa significa essere Volontari di Croce Rossa?

Essere Volontario di Croce Rossa significa, prima di tutto, comprendere e condividere i sette Principi Fondamentali del Movimento Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, che sono guida e faro delle azioni dei Volontari, che ne costituiscono lo spirito e l'etica.

Inoltre, significa mettersi a disposizione del prossimo: la Croce Rossa di Bergamo è molto attiva sul territorio con oltre 400 Volontari che dedicano il proprio tempo “liberato” ai più bisognosi. Le attività svolte spaziano dall’aiuto ai senza tetto, alla raccolta di fondi, indumenti, farmaci, beni alimentari, al supporto alle persone anziane o con disabilità, alla preparazione per l’aiuto alla popolazione in caso di calamità naturali, alla formazione della popolazione in materia di primo soccorso ed emergenza, grazie alle numerose convenzioni stipulate con il servizio di Emergenze Urgenza della regione Lombardia.

Tutte queste attività sono svolte dai Volontari con grande entusiasmo, dedizione e capacità, anche grazie al costante supporto formativo garantito da Croce Rossa per rispondere in modo consapevole e competente ai bisogni della popolazione.

 

Come fare per diventare Volontario della Croce Rossa?

Il prossimo corso per aspiranti Volontari organizzato dal Comitato di Bergamo sarà presentato giovedì 13 ottobre alle ore 20.30 a San Pellegrino Terme presso l'Oratorio parrocchiale Piazza S. Francesco d’Assisi, 20.

Per iscriverti alla serata di presentazione (l'iscrizione è obbligatoria) CLICCA QUI 

Durante la serata saranno presentati il programma del corso e le attività svolte dal Comitato di Bergamo e dalla sede di San Pellegrino.

Se non puoi partecipare a questo corso, non preoccuparti! Iscriviti al portale https://gaia.cri.it/ per rimanere aggiornato sui prossimi corsi che saranno attivati vicino a te!

Pubblicato in News formazione

600.000 persone non possono permettersi le cure.
Dall’8 al 14 febbraio si svolgerà la 22ª Giornata di Raccolta del Farmaco. In 5.000 farmacie in tutta Italia sarà possibile acquistare un farmaco da banco per i bisognosi.

C’è un grande bisogno di voi! C’è un’emergenza che, con o senza Covid, si protrae da anni (e col Covid si è aggravata): si tratta delle persone in condizione di povertà sanitaria. Nel 2021, erano 600.000, e hanno chiesto aiuto alle realtà assistenziali per farsi curare, (163.000 persone in più del 2020, pari al +37%).

Ma c’è un’altra ragione, oltre all’urgenza di chi è povero, per partecipare: la tenuta sociale del Paese, senza realtà benefiche e assistenziali, sarebbe stata e sarebbe tuttora e rischio. Per guardare al futuro con speranza, servono grandi movimenti di gratuità.

(fonte: bancofarmaceutico.org)

 

La Croce Rossa di Bergamo, è sempre in prima linea quando si tratta di aiutare i più bisognosi, per questo saremo presenti durante la giornata di sabato 12 febbraio in due farmacie durante l'orario di apertura:

- Farmacia Piazza Varsavia, Bergamo(Piazza Varsavia, 7)
- Farmacia San Zenone, Cisano Bergamasco (via Mazzini, 3).

I nostri volontari, raccoglieranno i farmaci acquistati al banco e vi potranno dare tutte le informazioni necessarie sull'iniziativa e sui farmaci acquistabili!

I farmaci raccolti grazie a questa iniziativa, verranno distribuiti sul territorio nell'ambito del progetto "CRI Per le Persone", grazie al quale vengono regolarmente distribuiti farmaci e beni di prima necessità a persone e famiglie bisognose.

 

 

Pubblicato in News sociale

Sostenere il Comitato di Bergamo della Croce Rossa Italiana vuol dire contribuire all’impegno quotidiano dei nostri volontari.

Shop.cribergamo.it è più di un negozio on-line, è uno strumento creato per aiutare e sostenere in modo concreto le attività del nostro Comitato.

Con lavoro, dedizione e grazie alla collaborazione con il nostro partner abbiamo sviluppato un progetto etico e di qualità.

Abbiamo creato il brand #CRIBERGAMO con lo scopo di ringraziare i nostri donatori con qualcosa di concreto ricco di stile ed eleganza.

Pubblicato in Attività sviluppo

Il 20 novembre è stata inaugurata, presso la nostra Sede di San Pellegrino Terme, la nuova ambulanza assegnata alla copertura del servizio Emergenza-Urgenza territoriale, in convenzione AREU118, con postazione operativa a Lenna.

Pubblicato in News salute
Etichettato sotto

La Croce Rossa di Bergamo organizza corsi MSP relativi alle manovre di rianimazione cardio-polmonare e disostruzione delle vie aeree in età pediatrica; l'obiettivo dei corsi "Manovre salvavita", è soprattutto quello di insegnare la prevenzione nei luoghi dove i bambini vivono.

Riteniamo importantissima la diffusione di percorsi formativi alla popolazione in quanto, a livello nazionale, ogni anno in media 45 bambini sono vittime di soffocamento da ostruzione da corpo estraneo. È stato riscontrato che buone competenze in manovre salvavita pediatriche (MSP) possono risolvere il problema nell'80% dei casi, ancor prima dell'arrivo dei soccorsi avanzati.

Il corso, infatti, insegna a mettere in atto manovre come la disostruzione delle vie aeree e la rianimazione cardiopolmonare, in attesa dei soccorsi grazie anche alle "10 regole d'oro" che aiutano i genitori e non solo, a prevenire la Sindrome della morte in culla (SIDS) principale causa di morte di bambini nel primo anno di età.

Molto utili anche i consigli sulla gestione dei bambini in casa, la gestione del cibo e degli inevitabili pericoli che si possono incontrare.

Chi salva un bambino salva il mondo intero!!

Pubblicato in Progetti formazione

L'obiettivo principale dei corsi di primo soccorso laico è quello di insegnare i "gesti salvavita", come le manovre di disostruzione delle vie aeree o la rianimazione cardio polmonare, ma anche gli interventi di base in caso di malori o piccoli incidenti.

Gli argomenti trattati sono molti e variano da ferite e medicazioni a traumi ed immobilizzazioni, malori e posizioni di attesa, urgenze ed emergenze.

Il corso è articolato in 8 incontri ognuno dedicato ad uno specifico argomento con una parte di teoria e una parte di pratica; è previsto un test di apprendimento finale con rilascio dell'attestato di partecipazione.

Cittadini informati sulle manovre di primo soccorso rendono la casa, il posto di lavoro, la città un luogo più sicuro; tutti possono partecipare: non sono richiesti particolari requisiti.

Pubblicato in Progetti formazione

Grazie a nuove leggi e ad una maggior consapevolezza molte aziende, città ed associazioni sportive si stanno finalmente dotando di defibrillatori.

La Croce Rossa di Bergamo, attraverso i corsi PAD (Pubblic Acces Defibrillation), diffonde alla popolazione la formazione necessaria per un rapido ed efficace intervento in caso di arresto cardiaco, grazie ad un mirato addestramento all'utilizzo del defibrillatore semi-automatico (DAE) e alle manovre RCP (Rianimazione Cardio Polmonare).

Pubblicato in Progetti Salute

Ispirare, stimolare, facilitare e promuovere continuamente e in tutte le sue forme le attività umanitarie, con l'obiettivo di prevenire e alleviare le sofferenze umane e contribuire così al mantenimento e alla promozione della dignità umana e della pace del mondo.

Sono in fase di studio attività o serate formative atte a diffondere e valorizzare, tra la popolazione, la storia ed i principi di Croce Rossa, oltre che a sensibilizzare riguardo il Diritto Internazionale Umanitario in un periodo tristemente caratterizzato da aggressioni nei confronti di Civili ed Operatori Sanitari su scala mondiale.

Il progetto Principi e Valori si ripromette di diffondere anche una cultura che rispetti l'uguaglianza tra le persone e tra i popoli, anche se caratterizzati da differenze a livello culturale, religioso e politico.

Su richiesta Croce Rossa tiene brevi incontri sulla storia del Croce Rossa in scuole e comunità .

Pubblicato in Progetti principi

Tutti i nostri operatori (volontari e dipendenti) sono sottoposti a costanti aggiornamenti e retraining su tutte le procedure richieste per il soccorso in emergenza, grazie all'impegno degli istruttori e formatori della Croce Rossa di Bergamo. Questa attenzione al miglioramento ed al mantenimento delle competenze garantisce un'ottima e costante preparazione dei soccorritori a disposizione della popolazione.

Pubblicato in Progetti Salute

Le aziende hanno l'obbligo di formare il proprio personale al primo soccorso come disposto dal D.Lgs. 81/08 e s.m.i.

Grazie all'impegno dei propri formatori e con la docenza di un medico, la Croce Rossa di Bergamo organizza, su richiesta, corsi per consentire alle aziende di avere personale formato e preparato.

Il programma e la durata del corso, a seconda del livello di rischio dell'attività aziendale, sono stabiliti dalla Legge (DM 388/03).

Pubblicato in Progetti formazione

La Croce Rossa di Bergamo mette a disposizione i propri truccatori e simulatori al fine di rendere più reali possibili le grandi esercitazioni (areoportuali, maxi-emergenze, Protezione Civile ecc..), atte ad accrescere le competenze di tutti gli Operatori impegnati nei vari campi dell'emergenza. Truccatori e simulatori sono impegnati anche in occasione di corsi di formazione, manifestazioni e gare di primo soccorso e attività ricreative in piazza o di fundraising.

Pubblicato in Progetti Salute

ASSISTENZA SANITARIA

Sul nostro territorio sono molto numerose le manifestazioni, sportive e non, che richiedono un'adeguata assistenza sanitaria. Croce Rossa Bergamo supporta l'organizzazione di tali eventi mettendo a disposizione ambulanze e personale qualificato e certificato all'utilizzo del DAE (Defibrillatore semi-automatico).

Siamo presenti con i nostri Volontari presso le seguenti strutture:

  • Ente Fiera di Bergamo,
  • Teatro PalaCreberg
  • Stadio Atleti Azzurri d'Italia.
SERVIZI SPORTIVI

Giuseppe Butera

035 4 555 145

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SERVIZIO STADIO

Davide Lazzari

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Pubblicato in Progetti Salute

Dal lontano 1961 la Croce Rossa di Bergamo si occupa di soccorso in emergenza extra-ospedaliera. In principio le chiamate di aiuto venivano ricevute direttamente dal nostro centralino, fino alla creazione del servizio di emergenza 118 nei primi anni '90.

La nostra collaborazione con AREU prosegue tutt'ora, grazie all'impegno di Volontari e Dipendenti che garantiscono copertura sanitaria sul territorio tutti i giorni dell'anno.

Tutte le ambulanze operative sul territorio sono dotate di defibrillatore semiautomatico DAE, mentre è in fase di sviluppo la dotazione dell'elettrocardiografo (già presente su alcune ambulanze) che consente l'immediata lettura, da parte di un cardiologo operativo presso la Centrale (SOREU), di un elettrocardiogramma inviato in tempo reale.

Gianmaria Domenghini

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Pubblicato in Progetti Salute

Attività di sostegno agli anziani ‘’fragili’’ del territorio della Val Brembana, attraverso visite a domicilio con frequenza mensile.

Il progetto è svolto in collaborazione con i medici dell’ATS, gli assistenti sociali del comune e altre figure di supporto (es. farmacista, infermiere, …)

Pubblicato in Progetti sociale

In collaborazione con le Istituzioni  preposte, e previo accertamenti sull'effettivo stato di necessità, Croce Rossa Bergamo consegna regolarmente o su richiesta un pacco di generi alimentari alle famiglie indigenti.

Gli alimenti provengono principalmente dalla Comunità  Europea e dal «Banco di Solidarietà» di Bergamo,, con la quale Croce Rossa collabora da anni  nella distribuzione di generi alimentari presso numerose Strutture Caritative, che in città  e provincia operano in aiuto dei meno abbienti.

Ad integrazione degli aiuti ricevuti vengono regolarmente effettuate raccolte alimentari presso i grandi supermercati della provincia, grazie all'impegno dei Volontari e di tutte quelle persone di buon cuore disposte ad aiutare Croce Rossa in questo fondamentale progetto.

Il servizio è stato ulteriormente rafforzato durante il "periodo COVID-19" con l'aiuto di molti fra supermercati, piccoli negozi e grandi marchi che ogni giorno hanno fatto pervenire presso la nostra sede generi di prima necessità: alimentari, prodotti per la casa e per l'igiene personale.

Pubblicato in Progetti sociale

Il progetto mira a creare un percorso formativo ed operativo per poter rispondere, nella consapevolezza delle competenze fissate dalla Legge, alle attività di ricerca persona scomparsa. Sia implementando protocolli di interazione con le FF.OO. che applicando procedure in contesti di ricerca a persona scomparsa.

Pubblicato in Progetti disastri

Il nostro Comitato, seppur nato da pochi anni (inizio 2017) ha saputo immediatamente creare un’organizzazione efficace per essere un punto di riferimento nel nostro territorio di competenza.
Siamo riusciti sin dall’inizio a cucire rapporti stretti con l’Amministrazione Comunale di Bergamo, le istituzioni Sanitarie e Ospedaliere, con le Istituzioni presenti sul territorio, civili, militari e religiose.
Questi ottimi rapporti sono stati consolidati in questo 2020 molto difficile per tutti.
La pandemia Covid che ci ha travolto ad inizio d’anno ha visto il nostro Comitato, con tutti i suoi Volontari e Dipendenti diventare un punto di riferimento per tutto il territorio, per le Istituzioni, per la popolazione.
Abbiamo saputo fronteggiare, colpo su colpo, le problematiche che la pandemia ha fatto emergere nella sua brutalità.
Abbiamo vissuto tutti, noi di Croce Rossa, Volontari e Dipendenti, la città, le Aziende ospedaliere e sanitarie, i nostri concittadini un periodo difficile, sorpresi da uno tsunami che nessuno aveva potuto prevedere.
Ci siamo attrezzati, preparati, abbiamo giorno dopo giorno corretto i nostri errori e cercato sempre di dare il meglio e ogni giorno che passava cresceva la consapevolezza che non eravamo soli ma una catena di solidarietà ci univa, ci incoraggiava, ci spronava ad andare avanti lasciandoci alle spalle fatica e dolore.
Dal singolo Cittadino, dalle Istituzioni, dalle Associazioni e dalle Aziende abbiamo ricevuto la spinta a proseguire e dare di più per chi aveva bisogno di noi.
Prima sotto l’aspetto sanitario, poi l’aiuto alla popolazione bloccata a casa, l’educazione e i consigli per proteggersi dal virus e ripartire insieme nella sicurezza.
Bergamo ha saputo rispondere alla pandemia con tenacia e collaborazione, abbiamo fatto squadra tutti insieme, tutti insieme abbiamo lavorato e combattuto la grave situazione.
Questo che Vi presentiamo è il nostro primo Bilancio Sociale, un’esposizione delle molteplici attività che il nostro Comitato svolge, un racconto di chi siamo, con chi collaboriamo, come riusciamo ad essere sempre presenti, formati ed organizzati.
Il Bilancio Sociale è un’opportunità di far conoscere la nostra organizzazione e di far comprendere, oltre alle mere cifre contabili, quale è il nostro lavoro di Associazione di Volontariato.
La pandemia non è ancora finita, ma se poniamo la giusta attenzione alla prevenzione, possiamo guardare al futuro con rinnovata speranza in attesa che la ricerca scientifica ci consegni un vaccino che possa mettere la parola fine a questa esperienza unica della quale noi malgrado siamo stati testimoni e fare tesoro di quanto la pandemia ci ha insegnato, la collaborazione aperta e leale fra tutte le realtà del territorio fortifica e ci permette di raggiugere grandi risultati.

Pubblicato in CRI news

Per la #GiornataInternazionaledeiDirittidelleDonne, abbiamo pensato di pubblicare un breve video, prodotto grazie alla disponibilità di Donne e Uomini che hanno condiviso la propria testimonianza/ pensiero per la Giornata dell'8 Marzo.
Grazie di ❤ a Mirella Pontiggia, Marcella Messina Andrea Valesini Ambra Finazzi Bergamaschi Sara Modora Roberto Carissoli Patrizia Numa Jamila El Arousy Emanuela Ritota Vera Longhi Ilaria Mercurio Renzo Belussi Veronica Pietrasanta Marco Vangelisti.
Una menzione speciale a Vera e Alessandro, esempi del nostro futuro ❣
Buon 8 Marzo a tutte le Donne e Uomini del Mondo!
#poliziadistato #comunedibergamo #ecodibergamo #aiutodonna #associazionegenitoriatena

Pubblicato in News sociale

In relazione ai recenti casi di contagio da COVID-19 riscontrati in Regione Lombardia, a scopo PRECAUZIONALE, il Comitato di Bergamo sospenderà TUTTI i corsi di formazione (interni ed esterni) sino a nuova comunicazione.

Si ricorda che per la #Prevenzione dal COVID-19 è opportuno adottare le misure mirate a prevenire le comuni infezioni delle vie respiratorie:
- Lavarsi le mani;
- Coprire le vie aeree quando si tossisce e starnutisce;
- Cestinare i fazzolettini di carta, una volta utilizzati;
- Porre particolare attenzione all’igiene delle superfici;
- Evitare contatti stretti con persone con sintomi simil-influenzali;
- In caso di sintomi correlati all'infezione, NON accedere al Pronto Soccorso, contattare il medico di famiglia o il #112.

Per ulteriori dettagli, si invita a consultare sull’argomento i seguenti Siti:
#MinisterodellaSalute
http://www.salute.gov.it/nuovocoronavirus
#AREULombardia
http://www.lombardianotizie.online/
#CroceRossaItaliana
https://www.cri.it/21-02-2020-coronavirus-presidente-rocca-…

Pubblicato in News salute

San Pellegrino Terme - Il parco mezzi della Croce Rossa Italiana Comitato di Bergamo, Sede di San Pellegrino Terme (Valle Brembana), si arricchisce di un nuovo mezzo, funzionale e smart. Nei giorni scorsi è stata infatti inaugurata la nuova Fiat Panda 4x4, mezzo agile e scattante che sarà di supporto per le attività sociali attivate sul territorio, in particolare per il progetto "Grandi anziani" destinato agli anziani (in collaborazione con ATS) ed anche per attività di Protezione Civile.

Pubblicato in CRI news
Etichettato sotto

Il TeleAiuto è un servizio per i cittadini, più vicino alle persone, più attivo nei confronti degli utenti. Gli utenti, in caso di bisogno, possono contare su operatori formati, e su un’associazione come Croce Rossa da sempre vicino alla popolazione.

E’ un progetto destinato a crescere con il tempo e personalizzabile sulle necessità degli utenti: l’evoluzione di un servizio già presente sul territorio, ma ampiamente rivisitato e aggiornato per stare al passo con i tempi.

TeleAiuto è al fianco degli utenti, una figura silenziosa ma pronta ad intervenire se la persona ne ha bisogno.

Tecnici specializzati faranno una chiacchierata con voi per capire le necessità e i bisogni, vi guideranno nella scelta dell’apparato più idoneo alle vostre necessità e installeranno direttamente presso la vostra abitazione lo strumento da voi scelto.

Abbiamo a disposizione diversi strumenti, che affiancano la quotidianità degli utenti. Un primo strumento è Assist: un dispositivo “casalingo”, installato a casa dell’utente, che si attiva premendo il tasto sull’apparato o sul telecomando abbinato. Può funzionare sia con la rete telefonica di casa, sia con una scheda telefonica SIM di qualsiasi operatore.

Un secondo dispositivo è il Tracker:  un particolare apparato, da indossare oltre che in ambito domestico, anche per le “passeggiate all’aperto”. Utilizzabile per qualsiasi utente, ma particolarmente indicato per gli utenti che hanno patologie neurologiche e cognitive degenerative o difficoltà motorie. Ha un sensore che individua sia “uomo a terra”, ossia riconosce le cadute e dopo alcuni secondi invia l’allarme, sia “area sicura”  cioè il tracker ha al suo interno un GPS, se l’utente esce da un’area prestabilita (individuata da noi e dai parenti) invia un allarme. Come Assist è munito di un tastino di allarme che se viene premuto invia una chiamata oppure opportunamente programmato, invia SMS alla centrale di TeleAiuto. In caso di bisogno, l’utente premerà un pulsante e verrà messo in comunicazione con la nostra Sala Radio. Il nostro centralinista, capite le necessità dell’utente, avviserà i parenti e attiverà tutti i soccorsi necessari, a partire da quello sanitario.

Anche la manutenzione degli apparati è a cura di Croce Rossa Bergamo: periodicamente un tecnico farà le prove del corretto funzionamento e, in caso di guasto o  malfunzionamento, il nostro operatore provvederà immediatamente alla risoluzione del problema.

TeleAiuto vuole essere un servizio capillare, accanto alla persona e accanto alla sua famiglia, per non essere più soli in caso di bisogno.

Pubblicato in News sociale

Sabato 10 marzo l'Associazione Amici di Samuel ha organizzato, in collaborazione con Croce Rossa Bergamo, un incontro volto a sensibilizzare i più giovani sui drammi causati dagli incidenti stradali.

All'evento, svoltosi presso il teatro dell'oratorio di Boccaleone, hanno partecipato tre classi dell'Istituto Agrario “Rigon Stern” di Bergamo.

L' Associazione Amici di Samuel é nata dall'idea di Stefano Pelliccioli che, dopo un bruttissimo incidente subito dal figlio Samuel, che ha condannato il giovane ad un elevato grado di invalidità, ha deciso di spendere le proprie energie (e le proprie idee) per divulgare l'importanza di prudenza e sicurezza stradale, sopratutto in età adolescenziale.

Obiettivo sensibilizzare i giovani ragazzi al pericolo che corrono ogni giorno sulle strade e spingerli ad usare maggiori precauzioni e attenzioni quando sono in auto o in sella ad un ciclomotore.

Un’occasione da non perdere per trasmettere personalmente come la vita possa cambiare in un attimo e provochi la necessità di ridisegnare se stessi e la propria famiglia per accogliere questa nuova opportunità di essere vissuta con una diversa intensità. 

Queste iniziative nelle Scuole e Istituti Superiori fanno parte del progetto nazionale "Un attimo che vale una… vita", che vede l’associazione Amici di Samuel impegnata in 10 Regioni oltre che in 10 Istituti della Provincia di Bergamo; il progetto nasce nel programma globale del 10° anniversario della Fondazione della federazione Nazionale Associazioni Trauma Cranico.

Il contributo della Croce Rossa di Bergamo è stata la ricostruzione, sul palco, delle manovre di soccorso che si evolvono dopo un incidente stradale, in questo caso con un motorino, all'arrivo dell'ambulanza.

É stata una ricostruzione interattiva, passo dopo passo, dove sono stati spiegati i comportamenti ed i movimenti dei soccorritori, di fronte ad un pubblico attento che ha partecipato con numerose domande e con il racconto di incidenti vissuti dai ragazzi presenti in sala.

Oltre alla simulazione di Croce Rossa si sono tenuti una discussione sulla prevenzione degli incidenti ed un racconto sull’incredibile ritorno alla vita di Samuel.

Croce Rossa Bergamo ci tiene a ringraziare calorosamente Stefano Pelliccioli per aver regalato la possibilità di partecipare ad un evento importantissimo e molto educativo, che sposa appieno gli ideali di Croce Rossa, in completa sintonia con le idee di tutti i Volontari e operatori del Soccorso.

 

 

Pubblicato in News salute

Un Italia che Aiuta

Privacy Policy Cookie Policy

Copyright © 2024. Tutti i diritti riservati.

Croce Rossa Italiana - Comitato di Bergamo OdV.

Via della Croce Rossa, 2 24128 Bergamo
Tel. 0354555111 - bergamo@cri.it
PI e CF 04187030160.

Numero progressivo di iscrizione 423

Ai sensi del regolamento (UE) n. 2016/679 "GDPR" il responsabile della protezione dei Dati (RPD) è il Sig. Maurizio Bonomi