Inclusione sociale

Inclusione sociale e welfare di comunità

Promuoviamo lo sviluppo della persona, sostenendo le sue abilità e accrescendo il suo potenziale in un’ottica di contrasto all’esclusione sociale. Costruiamo comunità più forti ed inclusive, supportando azioni di welfare locale in rete con le altre realtà del Terzo settore.

Emergenza Ucraina: Bergamo fra accoglienza e aiuti umanitari

La guerra in Ucraina continua a mietere vittime ma soprattutto ad impoverire e spaventare l'intera popolazione.

Mancano acqua, cibo, elettricità; l’assistenza sanitaria è insufficiente per migliaia di persone e la pandemia di COVID-19 aggrava ulteriormente la situazione a causa del forte rischio di nuovi contagi.

Bergamo è in prima linea per gli aiuti umanitari lanciando, grazie alle associazioni sul territorio, un’urgente raccolta di fondi e beni di prima necessità, destinate a sostenere i profughi e la popolazione rimasta sul territorio grazie anche alle reti internazionali che si preoccuperanno di recapitare quanto raccolto:

 

Raccolta di generi di prima necessità

L'Associazione “Zlaghoda” sarà il punto di raccolta di vestiti e generi di prima necessità, che verranno recapitati alla popolazione Ucraina grazie a dei convogli umanitari attivati tramite il Consolato.

La Croce Rossa di Bergamo provvederà a recapitare all’associazione delle coperte.

è possibile aiutare l'associazione portando materiale in buono stato presso il magazzino di Curno in via Enrico Fermi, 48 a Curno.

Accoglienza dei profughi

La Caritas si preoccuperà dell’accoglienza dei profughi grazie ad alcune strutture messe a disposizione in cui sarà possibile ospitare fino a 90 persone.

La Croce Rossa di Bergamo si è resa disponibile nell’aiuto mettendo a disposizione personale e materiali per eseguire i tamponi; ATS Bergamo si sta inoltre muovendo per vaccinare i profughi.

Raccolte fondi

I bisogni sono molteplici e aumenteranno sempre di più con il passare dei giorni. Per questo motivo la Croce Rossa Italiana ha lanciato una raccolta fondi per finanziare le attività a supporto della popolazione civile colpita dal conflitto e la gestione degli sfollati presenti in Ucraina e quelli che stanno cercando riparo nei paesi vicini. Questi fondi serviranno per rispondere sia ai bisogni umanitari nel Paese (cibo, beni di prima necessità, primo soccorso) sia ai bisogni dei profughi che, già in gran numero, stanno entrando nei paesi confinanti. La CRI sarà tra i partner del Movimento di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa che affiancheranno la consorella, Croce Rossa Ucraina e le altre consorelle dei paesi vicini, nella diretta gestione degli aiuti. A tale proposito è già partito il primo convoglio con medicinali, generi alimentari, coperte e kit di primo soccorso.

“Questa è la prima missione della Croce Rossa Italiana a supporto della popolazione e dell’attività della Consorella ucraina. Ce ne saranno altre, strutturate in base alle esigenze che via via si presenteranno. Come sempre, saremo attivi finché ce ne sarà bisogno. Parallelamente, come struttura operativa della Protezione Civile, stiamo supportando la missione di invio aiuti umanitari diretti in Polonia, partita sempre stamane da Avezzano”.

– Francesco Rocca, Presidente CRI-IFRC –

Un Italia che Aiuta

Privacy Policy Cookie Policy

Copyright © 2022. Tutti i diritti riservati.

Croce Rossa Italiana - Comitato di Bergamo OdV.

Via della Croce Rossa, 2 24128 Bergamo
Tel. 0354555111 - bergamo@cri.it
PI e CF 04187030160.

Numero progressivo di iscrizione 423

Ai sensi del regolamento (UE) n. 2016/679 "GDPR" il responsabile della protezione dei Dati (RPD) è il Sig. Maurizio Bonomi